Parma / Uncategorized

Torna a Parma dal 20 febbraio “Pensare la Vita”, VII edizione

Inizierà lunedì 20 febbraio il corso Pensare la vita, diretto da Ferruccio Andolfi e giunto alla sua VII edizione, che quest’anno è dedicato al tema L’arte di vivere. Una rassegna di incontri filosofici aperti a tutta la cittadinanza che negli anni si è affermata e consolidata ottenendo una grande partecipazione di pubblico.

L’iniziativa è promossa dall’associazione culturale La Ginestra con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma e gode del patrocinio di numerosi enti locali e regionali, tra cui il Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Università degli Studi di Parma.

Il programma prevede otto lezioni (ogni lunedì alle 18) tenute da filosofi ed esperti di scienze umane e naturali, aperte a tutti. La loro frequenza non richiede competenze specialistiche preliminari.

Lunedì 20 febbraio, alle ore 18, al cinema Astra, sarà il filosofo Romano Màdera ad aprire il ciclo di incontri con una conferenza dal titolo Accettazione del mondo e piacere di vivere.

Seguiranno le lezioni di Alberto Siclari (La religione come consolazione, 27 febbraio), di Giorgio Pasqualotto (Filosofie orientali e benessere vitale, 6 marzo), di Ferruccio Andolfi (Pessimismo e volontà di vivere, 13 marzo), di Rita Messori(L’arte e la vita come opera d’arte, 20 marzo), di Gustavo Pietropolli Charmet (Isolamento e vita sociale, 27 marzo), di Ursula Thun (Adattamento e sopravvivenza, 3 aprile) e di Alberto Meschiari (La gentilezza come esperienza di vita, 10 aprile).

Il tema del ciclo di quest’anno è L’arte di vivere. Vivere non vuol dire soltanto affidarsi al ritmo biologico dell’esistenza, ma trovare di continuo le ragioni per continuare a vivere, magari anche con qualche gusto, malgrado le tante avversità che si incontrano sul proprio cammino. La cosa più naturale del mondo esige pertanto, per neutralizzare le forze negatve che la contrastano, una buona dose di saggezza ovvero l’apprendimento di un’arte. I filosofi antichi ne erano convinti, sia che puntassero, come gli epicurei, sul piacere di vivere, o che raccomandassero l’accettazione del mondo, come gli stoici. Le religioni in genere, e il cristianesimo in particolare, contengono elementi di “consolazione”, che hanno consentito per millenni ai loro fedeli di affrontare con speranza le sfide del male e della morte. Anche con il declino delle fedi religiose permane l’esigenza, per individui animati da un “sentimento tragico della vita”, di ritrovare, nella conoscenza di sé, nell’azione e nello scambio comunitario, nuove forme di sostegno che mettano al riparo dal male di vivere.

A richiesta viene rilasciato un attestato di frequenza. Il corso è valido per l’aggiornamento degli insegnanti.

Per informazioni:
Comune di Parma – Settore Cultura | 0521218352
Associazione La Ginestra | 3274976385
blog: pensarelavita.wordpress.com

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s